Depilazione gambe perfetta: le soluzioni

by Silvia

Le donne devono periodicamente fare i conti con un brutto affare: la depilazione. Si tratta quasi sempre di una scocciatura, oltre che di un’operazione leggermente dolorosa. Ed i risultati? Beh, a volte sono duraturi, altre volte si può stare in pace per qualche giorno appena. Molte sono le tecniche di eliminazione del pelo superfluo ad oggi conosciute: prima di procedere bisognerà quindi individuare il metodo più soddisfacente.

Attenzione però: non necessariamente tale metodo sarà apprezzato da tutte. Ciascuna donna dovrà tenere conto infatti di alcune variabili individuali quali le caratteristiche della cute, la presenza o meno di varici o la fragilità capillare, ma anche delle proprie esigenze, del tempo che si ha a disposizione e della propria soglia del dolore. Ecco allora un’utile panoramica sulla questione.

Depilazione perfetta: ecco le possibili soluzioni da adottare

Nelle prossime righe presenteremo i vari metodi utilizzati per la rimozione dei peli superflui. Per prima cosa però impariamo a distinguere tra depilazione ed epilazione. Il primo processo permette di liberarsi del pelo più in evidenza, quello che insomma emerge dalla pelle. L’epilazione invece è una tecnica più efficace che consente di “uccidere” il pelo dalla radice estirpando o indebolendo progressivamente il bulbo.

I possibili metodi di depilazione: il rasoio a lametta

Il metodo più immediato per liberarsi del pelo superfluo è la depilazione con rasoio a lametta. Si procederà sempre spostandosi dal basso verso l’alto ed utilizzando mano leggera e tocco uniforme. Questa tecnica permette di depilarsi in maniera pratica, veloce, indolore e senza spendere un occhio della testa. I risultati ottenuti però non durano che pochi giorni e la pelle trattata può diventare ruvida, ricoprirsi di tagli e di segni da irritazione. Infine si consideri che i peli così eliminati tendono a ricrescere sempre più ispidi, pungendo quasi come una barba incolta.

depilazione il rasoio a lametta
depilazione il rasoio a lametta

Seconda soluzione: le creme depilatorie

Una seconda opzione è quella della crema depilatoria. Questo cosmetico lavora sciogliendo i peli emersi in superficie. La crema si utilizza dopo aver inumidito la pelle. Una volta spalmata, resterà in posa per alcuni minuti e quindi verrà tolta grazie ad un bel getto di acqua tiepida. Anche in questo caso siamo dinnanzi ad un metodo depilatorio pratico e veloce, il più delle volte economico, ma soprattutto adatto anche ai soggetti che abbiano dei problemi venosi.

depilazione con creme depilatorie
depilazione con creme depilatorie

Tra l’altro l’uso assiduo delle creme depilatorie finisce per indebolire ed addolcire i peli. Ancora una volta però non abbiamo a che fare con una soluzione particolarmente durevole: nell’arco di una settimana al massimo sarà necessario ripetere l’operazione. In più la crema, irrita le pelli, soprattutto le più sensibili, provoca prurito e schiarisce l’abbronzatura. Altre info qui https://mybeautymakeup.it/creme-depilatorie-migliori/

I metodi di epilazione: la ceretta

Un grande classico dell’epilazione è la ceretta a caldo o a freddo. In poche parole si applicano delle strisce adesive di cera sulla parte interessata e, dopo qualche istante, si strappano mediante un movimento repentino. Il pelo viene via così insieme al bulbo lasciando lisce le gambe per circa un mese. Certo, si tratta di una soluzione costosa e dolorosa, irritante, lesiva dell’abbronzatura e da evitare in presenza di ferite; purtroppo però non tutto si può avere…

depilazione a cera 1
depilazione a cera

Opzione epilatore elettrico

L’epilatore elettrico si compone di una testina in cui sono incastonate tantissime pinzette che, girando a velocità più o meno elevate, riescono ad estirpare il pelo già a partire dalla radice. Si tratta di un sistema epilativo semplice e veloce che offre risultati decisamente durevoli e che non intacca l’abbronzatura. Peccato però che possa far crescere qualche pelo incarnito e che sia anche un po’ doloroso.

depilazione epilatore elettrico
depilazione epilatore elettrico

Terza soluzione: l’elettrodepilazione o diatermocoagulazione

Nel caso dell’elettrodepilazione o diatermocoagulazione si procederà introducendo nei pori degli aghi elettrificati che uccidano il bulbo pilifero. Il pelo invece verrà eliminato normalmente tramite pinzette. Quella proposta è una soluzione definitiva ma costosa che può lasciare anche delle vistose cicatrici sulla pelle.

E che dire del laser?

Il laser aggredisce la melanina presente nei peli. Questi ultimi cadranno in maniera non dolorosa. La ricrescita sarà parziale ed avverrà nell’arco di un paio di mesi. Di contro però l’epilazione laser è costosa e funziona soltanto sulle carnagioni ed i peli più scuri.

Depilazione ed epilazione: esistono delle alternative?

Per le aree poco estese si potrebbe utilizzare una crema schiarente o decolorante. Se ne sconsiglia l’impiego però ai soggetti con pelle particolarmente sensibile.

You may also like

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.