Che bello giocare e divertirsi con Playmobil

playmobil

Il fantastico mondo dei giocattoli Playmobil accompagna ormai generazioni e generazioni di bambini.

Il creatore che ha permesso a molti bambini di sorridere e divertirsi è Hans Beck e dal 1974 accompagna bambini di tutto il mondo grazie agli omini e agli scenari playmobil.

Hans Becks direttore di produzione della Geobra-Brandstätter a Dietenhofen, vicino a Norimberga, pensò a gioco completamente nuovo per il mondo dei giocattoli dell’epoca. Nel 1974 presentò  alla Fiera del giocattolo di Norimberga , la Playmobil.

Ebbe un successo inaspettato.

 

Tutt’oggi, la qualità dei personaggi e degli scenari è altissima, è infatti un’azienda che per chi ha bambini è impossibile non conoscere e non apprezzare.

La scelta degli scenari e degli omini è varia,sono infatti pensati sia per i bambini che per le bambine.

Tutti i giochi sono pensati perchè il bambino creando stimoli la fantasia e la sua creatività.

Lo scenario che la piccola elena ha ricevuto è lo zoo

Lo zoo comprende una grande roccia e alcuni recinti gialli e blu che è possibile creare per pinguini e scimpanzè.

All’interno della roccia ci sono due grotte separate e una carinissima altalena verde per le scimmie che è possibile attaccare all’albero.

C’è anche una piccola cariola di colore rosso che può essere spinta da alcuni omini presenti all’interno.

E’ un gioco che può essere usato già da partire a partire da un anno e mezzo.

La mia bimba ci gioca spesso, ama infatti sedersi sul suo tappeto e creare tante storie e interagire insieme ai piccoli omini e agli animali.

Ogni volta è come se ci giocasse la prima volta perchè ogni giorno si può viaggiare con la fantasia creando sempre storie diverse.

Nota importante è che i pezzi sono abbastanza grandi e non c’è pericolo che possano essere ingerite,quindi i nostri bambini possono giocare e divertirsi in totale sicurezza.

playmobil playmobil playmobil playmobil playmobil playmobil playmobil

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lasciando questo commento approvi al trattamento dei tuoi dati personali. Questi non verranno mai ceduti a terzi e saranno utilizzati solo a fini informativi per questo blog. Leggi la nostra Privacy&Cookie Policy.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.