Quali esami fare nell’ultimo trimestre di gravidanza

by peachroseblog

Durante la gravidanza gli esami da fare sono diversi e senz’altro l’ultimo trimestre di gravidanza ne è ricco per poter tenere sotto controllo quanto possibile che tutto proceda nel miglior modo possibile, sia per il bambino che per la mamma. Inoltre gli esami ultimo trimestre di gravidanza sono fondamentali anche per organizzare il parto qualora sia un cesareo o qualora sia necessario indurlo.

Vediamo insieme quali sono gli esami da fare nell’ultimo trimestre di gravidanza

Ultimo trimestre di gravidanza quali esami fare

Tra la 33esima e la 41esima settimana di gravidanza si effettuano una serie di esami del sangue che è bene sapere:

  • l’emocromocitometrico: è un esame di controllo delle quantità e delle percentuali di globuli bianchi e rossi e la concentrazione dell’emoglobina e per vedere che la donna in dolce attesa non soffre di anemia
  • la ferritina: è un esame che valuta la quantità di ferro nel sangue
  • virus dell’epatite B e C: bisogna valutare dalle analisi la presenza di questi due virus
  • tampone vaginale per controllo streptococco
esami ultimo trimestre di gravidanza
esami ultimo trimestre di gravidanza

Sempre nell’ultimo trimestre di gravidanza un altro esame è quello delle urine per vedere se c’è il rischio di gestosi, diabete gestazionale o un’infezione batterica alle vie urinarie. Sia gli esami del sangue che quelli delle urine sono gratuiti, e possono essere fatti o nelle strutture pubbliche o private. Ricordate che dal 7° mese di gravidanza è bene fare le analisi delle urine ogni mese.

Dal ginecologo la futura mamma nell’ultimo trimestre deve ripetere esami quali controllo aumento del peso, misurazione della pressione arteriosa, dilatazione del collo dell’utero, controllo del battito del feto, osservazione dei movimenti fetali.

In particolare il monitoraggio del battito cardiaco del feto è di vitale importanza. Si effettua con il cardiotografo, uno strumento elettrico che consiste nell’applicare delle placche di metallo, e fasce elastiche, connesse a un monitor elettrico. I risultati fanno vedere le contrazioni e il battito cardiaco fetale per vedere lo stato di benessere del bambino.

Altri esami da fare nell’ultimo trimestre

Altri esami da eseguire nell’ultimo trimestre sono:

  • la biometria fetale: si vede se le dimensioni del feto sono nella norma per i mesi di gravidanza. Si vede anche se il feto riceve nutrimento necessario e se c’è bisogno di indurre il parto.
  • la dopplerflussimetria: è un’esame per vedere la circolazione del sangue del sangue nel cordone ombelicale
  • l’ecografia per vedere il liquido amniotico (tra 500 e 1500 millimetri) in cui il feto è immerso nella pancia.
  • l’amnioscopia: è l’esame di controllo del liquido amniotico, che consiste nel mettere in vagina uno speculum (un dilatatore) un tubicino che arriva sino al sacco amniotico. Si illumina il liquido e in base al colore si capisce lo stato di salute del feto. Non è più molto diffuso come esame come in passato.

Mai dimenticare di fare questi esami e un periodico controllo ginecologico, anche se state bene la prudenza non è mai abbastanza per bambino e mamma!

You may also like

Leave a Comment

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.