Rossetto liquido o solido? Le occasioni giuste in cui sfoggiarli

Rossetto solido o liquido, quali sono le occasioni migliori per metterli

Rossetti solidi o liquidi? Sono molte le donne che più volte si sono ritrovate vittime dell’indecisione sulla scelta giusta da compiere.

Entrambi i prodotti devono essere infatti categoricamente presenti in ogni trousse, ma su quale dei due puntare non è sempre una decisione semplice e scontata.

I rossetti liquidi e quelli solidi hanno non solo texture diverse, ma anche pigmentazione, durata ed effetto.

I primi hanno una texture più compatta e opaca, si applicano con il pennello incluso nella confezione, hanno il vantaggio di durare a lungo e di dare un’uniformità di colore senza però accumularsi nelle pieghe naturali delle labbra, anche se le seccano parecchio (consiglio di bellezza: applicare un balsamo labbra prima di stendere il rossetto liquido).

I rossetti solidi sono invece venduti in forma di lipstick, sono più cremosi e lucidi, idratano anche le labbra ma hanno lo svantaggio di andare via molto facilmente, per cui devono essere continuamente ritoccati e riaggiustati (a meno che non siano a base di impasti particolari che garantiscono un effetto di più lunga durata).

Per avere un’idea completa dei tipi di rossetti solidi e liquidi in commercio, basta dare un’occhiata all’ampia varietà di soluzioni per il make-up labbra proposte da L’Oréal Paris (dal balsamo, ai rossetti solidi a lunga durata fino alle tinte labbra dalle pigmentazioni matte e brillanti allo stesso tempo).

Quale rossetto per quale occasione?

Come visto, i rossetti liquidi e solidi hanno delle differenze di texture, effetto e tenuta, il che li rende più o meno adatti alle diverse occasioni e appuntamenti della giornata.

Se per esempio si deve essere sempre perfette e non si può ricorrere a ritocchi continui, come una cena importante o una cerimonia serale, è meglio puntare su un rossetto liquido dalla lunga durata- e se si preferisce renderlo un po’ più lucido e luminoso, si può applicare un lip gloss trasparente che illumina e dà volume.

Per un matrimonio o per una serata romantica, il rossetto è invece la soluzione giusta.

Meglio se nei toni del nude o nelle colorazioni del rosa, che non appesantiscono il volto e creano quell’effetto di trucco leggero, “che c’è ma non si vede” (almeno non in modo vistoso ed eccessivo!).

Il rossetto solido è anche l’ideale per un drink post-lavoro o un aperitivo con le amiche e con gli amici: la roba da mangiare comprenderà giusto qualche stuzzichino e per la bevanda si può scegliere qualcosa da sorseggiare con la cannuccia (zero sbavature e imperfezioni, ma labbra corpose e voluminose tutto il tempo).

Quando bisogna scegliere qual è il miglior prodotto per completare il make-up, è meglio quindi immedesimarsi nel contesto e provare a immaginare a quali prove ardue dovranno essere sottoposte le labbra.

C’è poi, al di là di tutto, il modo in cui ci si sente più a proprio agio e sicure: se un rossetto crea il seccante tarlo di dover essere sempre pronte con uno specchietto da borsa alla mano per controllare se si è creata qualche sbavatura, allora meglio puntare su quello liquido e, viceversa, se non si preferisce la sensazione di secchezza sulle labbra è preferibile un rossetto dalla texture più morbida e cremosa.

Insomma, il primo trucco per essere belle è sentirsi sicure di sé e del proprio aspetto!

rossetto rossetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Lasciando questo commento approvi al trattamento dei tuoi dati personali. Questi non verranno mai ceduti a terzi e saranno utilizzati solo a fini informativi per questo blog. Leggi la nostra Privacy&Cookie Policy.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.