MAISON BERGER PARIS, L’AMORE PER LA PROFUMAZIONE CASALINGA

Proprio mentre stavo cercando un profumatore per il soggiorno che fosse carino e non troppo ingombrante allo stesso tempo, mi sono imbattuta in Maison Berger Paris.

Ma facciamo un piccolo tuffo nel passato per spiegarvi di cosa sto parlando, nel caso non conosceste questo prodotto.

La lampada profumatrice venne concepita dal tecnico farmaceutico Maurice Berger  Paris per purificare l’aria all’interno degli ospedali.

Stiamo parlando dell’inizio del XX secolo.

Questa idea ebbe un grandissimo successo tra la folla. In questi 120 anni di storia la lampada è stata rivista e cambiata, creandone diversi modelli, senza contare che è stata usata da grandi nomi come Coco Chanel oppure da Picasso. Insomma, tale infatuazione non poteva non continuare e così, i successori del capostipite Maurice decisero di continuare in quest’opera esplorando l’universo dell’oggettistica di design.

Non solo lampade e profumatori ma anche candele e molto altro ancora. Il tutto ruota attorno alla passione dei francesi per le arti della profumazione d’interno.

Io sono in possesso di una lampe verde grande, da 500 ml.

La confezione di Maison Berger Paris Lampe che arriva è carinissima e completa di tutto: lampada, tappo, stoppino, coprifiamma e imbuto per poter mettere il liquido profumato al suo interno e ben tre profumazioni differenti.

Le istruzioni sono semplici e soprattutto in lingue diverse, compreso e soprattutto in italiano.

Ma vi aiuto anche io raccontandovi la prima volta in cui ho acceso la mia lampe di Maison Berger Paris:

VERSIAMO IL LIQUIDO

Usiamo l’imbuto per versare la nostra profumazione nella lampada. Io ho scelto quella all’eucalipto ma sul sito ce ne sono di ogni tipo e divisi per frutti oppure fiori. C’è un mondo della profumazione che davvero non conoscevo. Comunque, versiamo il liquido per poco meno della metà della lampada.

CHIUDIAMO LA LAMPE

Inseriamo lo stoppino al suo interno, immergendolo nella nostra profumazione. Dopo la chiudiamo con il nostro tappo e aspettiamo circa 20 minuti.

ACCENDIAMO IL NOSTRO PROFUMATORE

Passati i 20 minuti, anche mezz’ora va bene, togliamo il tappo e con un fiammifero oppure un accendino facciamo fuoco sullo stoppino. Soffiamo e lo copriamo con il proteggi fiamma.
Lo so, non ci capirete un’acca. Ho fatto bene? E’ andato storto qualcosa? Lasciate che la fiamma si spenga e dopo qualche minuto sentirete la profumazione spargersi per la stanza.
Il mio dopo una decina di minuti si è sparso per tutto il soggiorno. Davvero buono e delizioso. Insomma, molto diverso dagli altri profumatori di cui, personalmente, fatico sempre nel sentire gli odori.

Maison Berger Paris

Maison Berger Paris

Maison Berger Paris

Maison Berger Paris

MAISON Berger Paris

MAISON BERGER PARIS, L’AMORE PER LA PROFUMAZIONE CASALINGA ultima modifica: 2019-02-25T17:15:54+00:00 da pechroseblog

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.