PeachRoseblog

fashion,beauty,lifestyle,Travel e mamma blogger
beauty | beautyblogger

Onde morbide come Belen: come realizzarle sui vostri capelli

maggio 27, 2017

Sognate di realizzare onde morbide e belle sui vostri capelli come quelle di Belen Rodriguez?

Alcuni semplici consigli per realizzarle in pochi passi.

Se volete onde sui vostri capelli come  Belen vi può aiutare solo la piastra triferro, una particolare piastra formata da tre tubi di acciaio, spesso con rivestimento in ceramica, che funziona come una sorta di stampo che, una volta applicato sulle ciocche dei capelli, lascia l’impronta della classica forma ad onda.

Il funzionamento è davvero elementare.

Si applica, come per la piastra, un termo protettore per proteggere i capelli dal calore, si dividono i capelli in ciocche e si infila una ciocca tra i tubi del ferro, si aprono le onde se si preferisce un aspetto meno definito e si spruzza un po’ di lacca per un effetto duraturo.
Ne esistono di diversi tipi e di diversi brand.

 

 È possibile scegliere fra due diverse temperature, 210° o 180°.

Detto questo vorrei sfatare subito un mito creato dai numerosi video in circolazione: non è una procedura che richiede pochi secondi!

Se volete, infatti, ondulare l’intera capigliatura dovete comunque considerare un tempo sufficiente ad applicare “lo stampo” almeno 20 secondi ogni volta che inserite la vostra ciocca nel ferro e scendere così per l’intera lunghezza.

Il risultato è più definito di quello che si avrebbe con un semplice ferro conico o con una piastra stretta, ma forse meno duraturo.

 

Ricapitolando le mie impressioni vi consiglio l’acquisto  in vista dell’estate per un effetto “beach waves, scegliendo tra le diverse piastre in commercio.

Avrete un effetto definito, l’unica pecca è che per capelli molto lunghi avrete bisogna di tempi abbastanza lunghi.

Con un pò di pazienza però avrete una capigliatura di grande effetto da sfoggiare durante le serate estive.

belen

 

belen

belen

 

belen

 

 

 

source: pinterest

Only registered users can comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *